Mare e Rivolta | le parole della poetessa Enrica Loggi
2762
post-template-default,single,single-post,postid-2762,single-format-standard,bridge-core-2.1,woocommerce-no-js,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-25.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive

Mare e Rivolta | le parole della poetessa Enrica Loggi

La poetessa Enrica Loggi condivide sul Graffio online alcune riflessioni sul volume “Mare e Rivolta, cinquant’anni dai giorni del Rodi” a cura dei fondatori di ikonemi, Daniele Cinciripini e Serena Marchionni, con Gino Troli per il Laboratorio Teatrale Re Nudo (un’idea di Piergiorgio Cinì, Riccardo Massacci, Fabrizio Pesiri)

«Non posso aprire questo libro che celebra il cinquantenario del naufragio del motopeschereccio Rodi senza provare un tuffo al cuore. (…) La nostra città fa sentire il suo accento che si dispiega in fatti che abbiamo così conosciuto e sono scritti sulla nostra pelle invocando l’eco della storia a non dimenticare. Facciamo sì che il mare, ancora una volta ci restituisca quello che eroicamente gli abbiamo offerto, per amore della verità, per il riscatto dalla violenza delle cose. E questo paese che tutti amiamo si piega fino a noi nella sua incolpevole ventura, nella voce che abbiamo cercato in noi stessi per ritrovare la celeste dignità dei suoi marinai che hanno perso la vita ma non il nostro perpetuo ricordo.

Le foto che lo illustrano sono di Daniele Cinciripini: un percorso sontuoso di potente suggestione  nella profondità della memoria e nella poesia tragica del nostro passato.
Allegato al volume è il DVD “Mare e rivolta”, un film realizzato da Piergiorgio Cinì e dal Laboratorio Teatrale Re Nudo, già presentato in occasione della rassegna “Teatri Invisibili” 2020. »

Enrica Loggi, l’articolo completo, per il Graffio.

No Comments

Post A Comment