RecycLand, camminare nei territori in contrazione
2866
post-template-default,single,single-post,postid-2866,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.9.6,woocommerce-no-js,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-28.1,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.7.0,vc_responsive

RecycLand, camminare nei territori in contrazione

Recycland è la quarta edizione della Summer School itinerante promossa dal Laboratorio del Cammino (LdC), rete inter-universitaria di studenti e ricercatori che sviluppa progetti di didattica innovativa volti ad esplorare il contributo metodologico del camminare in urbanistica. La Summer School si svolgerà nell’agosto-settembre 2021 attraversando a piedi il territorio tra Biella, Ivrea e Torino. I partecipanti saranno chiamati a indagare “in presa diretta” i mutamenti in atto nei paesaggi attraversati, e a restituire narrazioni spaziali e possibili traiettorie progettuali utili a migliorarne le condizioni di abitabilità.

​I territori di Biella e Ivrea hanno conosciuto due tappe fondamentali del processo di industrializzazione che ha investito il nostro Paese nel corso del Novecento. A partire dalla fine degli anni Settanta, Biella e Ivrea attraversano, con modalità, traiettorie e velocità differenti, una radicale crisi industriale che conduce alla trasformazione dei processi produttivi, alla dismissione di una quantità rilevante di spazi del lavoro (e non solo), e a crescenti squilibri sociali e territoriali. Le crisi degli anni 2000, inclusa quella attuale provocata dalla pandemia, stanno moltiplicato gli effetti della contrazione economica e dilatando le condizioni di abbandono, declino e inerzia nei paesaggi della produzione.

Oggi il Biellese e il Canavese rappresentano due casi emblematici di territori in contrazione, ovvero di territori che in seguito sia al mutamento delle condizioni economiche globali, sia alle profonde conseguenze locali del cambiamento climatico, necessitano di una profonda riorganizzazione spaziale.

Quali metamorfosi interessano gli spazi del lavoro nel biellese e nel canavese? Di fronte all’attuale crisi climatica globale, quali risposte emergono dai territori in contrazione e quali traiettorie per l’urbanistica? E quanto il camminare e l’esperienza diretta e corporea dei luoghi costituisce un’angolazione privilegiata per cogliere le dinamiche di contrazione, dismissione e i processi di mutamento, gli usi temporanei e le rioccupazioni incrementali degli spazi del lavoro e dell’abitare?

In breve:

Summer School “RecycLand: camminare nei territori in contrazione”

16-17 luglio 2021: Giornate di formazione @ modalità a distanza

29 agosto -> 6 settembre 2021: Summer School @ Biella > Ivrea > Torino

29 ottobre 2021: Giornata di Studi @ Politecnico di Torino

APPLY BY JUNE 1st 2021

segui il link per maggiori informazioni.

No Comments

Post A Comment