Lectio magistrali Giovanni Chiaramonte
2248
page-template-default,page,page-id-2248,bridge-core-2.1,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-20.3,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive
LECTIO MAGISTRALI GIOVANNI CHIARAMONTE
Vivere in cammino
lectio magistralis di Giovanni Chiaramonte
15 giugno 2018|ore 10-17|Salone d’Onore e Sala delle Colonne, Castello del Valentino, Torino

 

In occasione delle due giornate di formazione previste per la Summer School del 2018, Sicilia Coast to Coast, camminare in territori vulnerabili, del Laboratorio del Cammino, ikonemi ha organizzato e curato Vivere in cammino, una lectio magistralis di Giovanni Chiaramonte, con il prezioso sostegno del DIST, Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio, del Politecnico di Torino.

Giovanni Chiaramonte è fotografo docente e critico, tra le figure più eminanti della fotografia di paesaggio, ha costruito una giornata di lezione divisa in due parti, una teorica e una dialogica di confronto con i partecipanti. Nella prima parte ha condiviso le sue più importanti riflessioni sul fenomeno umano e il concetto di drammaturgia occidentale, arrivando al paesaggio in fotografia. Nella seconda parte, svoltasi nella sala delle colonne, ha mostrato i provini di un lavoro ancora inedito, svolto in un giardino palermitano, un’occasione privilegiata di osservare il prendere forma di una poetica e confrontarsi sui temi fondamentali della luce e del colore.

 

Giovanni Chiaramonte nasce nel 1948 a Varese. La sua opera ha come tema principale il rapporto tra luogo e destino nella civiltà occidentale ed è stata esposta al Gropius Bau di Berlino, al Deutsches Architekturmuseum di Francoforte, al Museo di Arte Moderna di Caracas, alla Biennale di Venezia, alla Triennale di Milano, al CCA di Montréal, alla galleria del Hunter College di New York, all’Expo di Shangai.

Tra le sue opere: Giardini e paesaggi, 1983, Terra del ritorno, 1989, Penisola delle figure, 1993, Westwards, 1996, Milano. Cerchi della città di mezzo, 2000, In corso d’opera, 2000, Pellegrinaggi occidentali, 2000, Frammenti dalla Rocca, 2002, Abitare il mondo. EuropE, 2004, Berlin. Figure, 2004, Attraverso la pianura, 2005, Senza foce, 2005, Come un enigma_Venezia, 2006, Nascosto in prospettiva, 2007, In Berlin, 2009, L’altro_Nei volti nei luoghi, 2010-2011, E.I.A.E., 2012, Via Fausta, 2012. Interno perduto, 2012, Inscape_Piccola creazione, 2012, Jerusalem_Figure della promessa, 2014, A medida do Ocidente, con A. Siza, 2015, The Evolving European City, 2015, Ultima Sicilia, 2016.

Chiaramonte ha fondato e diretto collane di Fotografia per Jaca Book, Federico Motta Editore, S.E.I., Edizioni della Meridiana, Ultreya/Itaca. Tra i suoi contributi critici: Luogo e identità nella Fotografia Europea Contemporanea e Nuova Fotografia Inglese 1983, Paolo Monti 1985, Ikko Narahara 1993, Luigi Ghirri 1997, Andrej Tarkovskij 2002, Mario Carrieri 2004, Robert Adams 2008, Joel Meyerowitz 2013.

Insegna Storia e Teoria della Fotografia allo IULM e all’Accademia NABA di Milano.