Ikonemi Fotografia | ROBERTO LAGRASTA paesaggi d’acqua
1256
page-template-default,page,page-id-1256,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

ROBERTO LAGRASTA

paesaggi d’acqua

Quando ho saputo, circa un anno fa, che gli amici di Ikonemi stavano lanciando una iniziativa fotografica legata al Polesine, ho aderito subito con entusiasmo. Da una parte era l’occasione per visitare e conoscere un territorio dove non mi ero mai avventurato e, dall’altra, perché sentivo che quel mondo poteva sposarsi con il mio modo di fare fotografia. Non mi sbagliavo, l’esperienza è stata affascinante; prima ancora di fotografare ho conosciuto storia, costumi, tradizioni e persone straordinarie. La passione per la fotografia regala spesso queste opportunità di conoscenza che, da sole, ripagano da sforzi ed impegni. I soggetti da fotografare erano tanti, ma io mi sono lasciato rapire semplicemente dai paesaggi naturali, bellissimi anche se a volte quasi ostili per chi ci nasce e ci vive. Il delta, con le sua golene, e la vicinanza del mare conferiscono al paesaggio un fascino particolare. Le sensazioni provate in loco me le sono poi portate in camera oscura dove la stampa alla gomma prolunga il godimento della visione delle immagini catturate sul campo.

 

bio

Vive a Parma e fotografa da quasi 40 anni. Inizia con il bianco e nero che sviluppa e stampa in proprio da subito.
Nel 1989 scopre la “gomma bicromatata” , una tecnica di fine ottocento che consente di dare corpo alla fantasia ed alla creatività del fotografo anche mediante interventi personalizzati in stampa.
Da quasi 20 anni svolge una intensa attività didattica nel Laboratorio del Circolo Fotografico “Il Grandangolo” di Parma. Spesso viene chiamato da Istituti Scolastici (Scuole Elementari e medie, Licei Artistici ed Accademie) per tenervi incontri, workshop e seminari sulla Gomma ed altre antiche tecniche di stampa fotografica.
Espone in varie personali in Italia ed all’Estero e partecipa a quasi tutte le collettive del “Namias”, Gruppo specialistico sulle antiche tecniche, che ha contribuito a fondare nel 1991.
Nel 2001 la FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) gli conferisce l’ Onorificenza AFI (Artista della Fotografia Italiana).